Pagnacco

Carabinieri: Comandante, Udine provincia in cui si vive bene

I dati ufficiali relativi all'attività svolta nell'anno dai Carabinieri del Comando provinciale di Udine presentano tutti gli indicatori dei reati "in decremento, con un miglioramento rispetto all'anno precedente". "Ci restituisce l'immagine di una provincia dove si può vivere bene, dove la qualità della vita è ancora accettabile. La delittuosità non è così preoccupante". Lo ha detto il Comandante provinciale dei Carabinieri di Udine, Colonnello Alfredo Vacca, presentando oggi i dati 2018. Nel corso degli ultimi 12 mesi i militari dell'Arma hanno proceduto per 10.584 reati commessi in tutta la provincia di cui un omicidio consumato e due tentati; 16 omicidi colposi (10 da incidenti stradali); 220 casi di lesioni dolose; 63 percosse; 248 minacce; 19 violenze sessuali e 3 atti sessuali con minorenni, nonché una corruzione di minorenne. Calano furti e rapine. I primi si sono ridotti del 9% rispetto all'anno precedente: in tutto sono stati 5.668, mentre le rapine sono scese del 12%: in tutto 46. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie